Home

A qualcuno è sfuggito il post all’album?

Lascia un commento

Chiaramente qui nella tanabis ha poco senso il titolo, ma nella tana originale ce lo aveva. 😉

Quindi ve lo segnalo: qui.

E dopo quello per oggi basta con i link. 
Ve ne ho dati abbastanza con l’altro post. 

Parliamo d’altro.


Allora per chi ha domandato come va coi problemi accennati a dicembre, scusate la scarsità di aggiornamenti, ma con le persone che sono morte per infarto (non tutte famose) ho ben pensato che magari meno parlo meglio è.

Scaramanzie.

Le foto all’album sono state fatte durante una delle gite in ospedale e manco era per me quella volta, ma era in tema. 
Sul pessimo umorismo di chiamare gite i giri ospedalieri: troppe puntate di ER e similia.

Sì, comodo dare la colpa ai telefilm. 

Molto comodo!

Altro

Annunci

Omonimie

Lascia un commento

Ma manco abitassi in una metropoli con milioni di abitanti.

Vado in farmacia, non vi interessa sapere per cosa , e scorrono la lista dei nomi dei clienti… manco so bene per cosa e mi viene chiesta la data di nascita.
Non ne capisco la ragione, ma la dico.
Poi domando spiegazioni.
E la risposta è: siete in due, ma tutte e due dello stesso anno.
Ergo dal codice fiscale, che c’è sulla tessera sanitaria,
si coglie la differenza, ma appena… dopo le lettere di nome e cognome
c’è l’anno poi una lettera che sta per il mese e due numeri che stanno
per il giorno, alle donne aggiungono 40 (ma quanta poca cavalleria! :-P)
insomma ho un omonima. Se siamo pure nate nello stesso posto il nostro codice fiscale è quasi identico!


Non credo di indagare… sapevo di avere un nome comune, ma così è troppo.

Altro

Ancora? No.

Lascia un commento

Quando qualcuno dice che non ci sarà un altro tentativo non è detto che volesse dire che non ci proverà mai più, ma soltanto non sarebbe stato un tentativo… omissioni le chiamano.


Altro

Non tutto…

2 commenti

…mi diverte.

Su certe cose sono pesante.
Ne hanno avuto la prova questa sera sul forum di CM.
Quella che per molti, magari per tutti, era una divertente parodia a me ha fatto venire il voltastomaco.
E non sono stata capace di tenermelo per me.

Ho dovuto dirlo, anche se per tutti era una cosa da ridere.
Io a ridere con quel soggetto a fare da sfondo proprio non ce la facevo.
Eh si che mi sarebbe bastato poco, far finta di non aver visto, tacere, ignorare.
In fondo chi sono io per giudicare il senso dell’umorismo altrui, quando sul mio blog ho un’etichetta che di nome fa TM(Trovate Macabre) e ci vado giù assai pesante?

Semplice son il bue che da del cornuto all’asino.
Ergo… ho notato la pagliuzza altrui, ma non ho tenuto conto della trave che tengo nel mio blog, e pure in bella vista.

Pazienza.

Ah volete sapere cosa non mi ha fatto ridere?
Ma no, io i dettagli non li metto.
Non ne sentirete la mancanza.
Fidatevi, o fatevi un giretto nel forum.

Non è difficile da trovare.
Basta leggere tutti i post qui sopra.
Al link intendo. Non sul mio blog.

Modifiche, nell’angolino trovate macabre!

Lascia un commento

Avete presente l’angolo trovate macabre?
Cliccate sull’etichetta TM e scoprirete.

Se siete vaccinati contro l’acido cloridico e la soda caustica.
Se non lo siete evitate.

Insomma la sopra una volta scrissi che cosa avrei voluto sul mio epitaffio.
Questa sera dopo un interessante chiacchierata sulla mia abitudine di non lasciare mai una discussione senza una stoccata o una battuta, di solito di pessimo gusto, mi dicono che devo aggiornare la scritta.

Insomma non più, sto tranquilla ORA.

Ma un ben più congeniale:

Adesso puoi avere l’ultima parola… forse!

Ecco con amici così, come prendersi sul serio?
Però se non l’hanno già usata me la prenoto quella frase lì.

Solo che credo di averla già sentita da qualche parte.
Ma non ricordo dove.

Buon fine settimana

Noi abbiamo cose serie a cui pensare, mica come te!

Lascia un commento

Ve lo hanno mai detto?

A me sì, e basandosi solo sul fatto che non metto ogni volta in piazza gli affari miei, il blog è una piazza relativa visto che confesso di non essere sempre sincera, quindi… chissà quante fandonie vi ho propinato.
O magari no… ^_^ Potrei mentire ora!

Ora… il buon senso suggerisce di ignorare codesti geni, ma spesso il buon senso a me latita, così mi capita di tentare di spiegare.
Mal me ne incolse.

Se io mi rompo un dito, loro se ne erano rotti due.
Se io mi slogo una caviglia, loro si erano rotti il femore.
Se… onestamente non so che farebbero se leggessero il mio epitaffio.

Però con personcine sarcastiche come me, grazie per lo sfogo, anche se il vero grazie ve lo dovrebbe dire chi non ho strangolato dopo che mi ha… irritato.
Dicevo con dei miei simili abbiamo stabilito cosa ci devo scrivere sopra.

Adesso sto tranquilla

Visto che quando mi vedono un poco agitata, e io lo sono sovente, mi dicono sempre:
“Ma stai tranquilla.”

Grazie di esserci.
Eh sì lo so solo io e i diretti interessati chi è che sto ringraziando, oh… mica dovrò fare ogni volta una lista? E se poi dimentico qualcuno?

^_^

Gemellaggi!

Lascia un commento

Una trovata un po’ macabra, da li TM dell’etichetta.
Avviso gli animi sensibili, o chi avesse subito dei lutti, che la lettura di questo post potrebbe turbarli.

Ed ora che siamo rimasti solo noi con la scorza protettiva di un rinoceronte eccovi il post!

Cosa fate ancora qui voi?
Ho detto che è macabro, un po’ antipatico e molto molto poco adatto a voi cuori teneri, o provati da cose indicibili, girate al largo!

Mesi fa…
Dovevo non usare più MSN vero?
Ma finiva che ogni tanto lo usavo, ho amiche che abitano lontano da me che non potrei sentire in altro modo.
Va bene leggersi sul blog, ma ogni tanto una bella chiacchierata ci vuole.
Che poi io la trasformi in una sezione di lettura, spedendo chi sta parlando con me a leggere link a destra e a manca, quella è un’altra storia.

In una delle chiacchierate me ne uscì con il fatto che tra il serio e il faceto avevo deciso cosa dovesse esserci scritto sulla mia lapide.

Pulitevi la faccia… vi ho appena sputato.
Visto che non siete passati quando ero viva!
Ovviamente questo messaggio non è per gli amici della vita,
ma solo per gli avvoltoi dei cimiteri

Della serie l’ultima dose di veleno la sputo da sottoterra.
Un chiaro omaggio alla mia nonnina che una volta disse che a tutti quelli che passavano solo per il suo funerale lei avrebbe voluto sputarghe in faccia.

La mia amica trovò la frase molto carina.
Ed anche lei non era da meno.

“e tu che fai? guardi?
che c’hai da guardare?
Gira i tacchi bello che i convenevoli non fanno per me!”

Un omaggio a un regista famoso, e manco lo sapevamo, diamine era una citazione inconsapevole!

La frase mi sorse spontanea.
“Dovremmo gemellare le nostre lapidi!”(Ovviamente tra molti moltissimi anni, cornini a raffica)
“I nostri eredi farebbero fortuna con un giro guidato.”

Poi il dubbio, e se ci rubano l’idea?
Meglio depositarne il possesso!
Con un bel post, quello sì gemellato da subito.

Se penso che tutto è nato, per me, dalla puntata di un telefilm, sì son sempre la solita quella che si diverte solo con i telefilm.
Era l’ultima puntata della quarta serie di House MD, moriva la fidanzata di Wilson, l’amico di House, e gli assistenti, che erano stati in gara con lei per quel posto, passarono a salutarla.
Lei sorrideva, ricordo che disse al suo uomo che non voleva andarsene arrabbiata, e voleva un bacio, insomma non perdo tempo a sputargli in faccia che mi rovino l’uscita di scena.

Uno solo degli assistenti non mi dette noia, Kutner, gli altri, una banda di ipocriti.
“Non ci piaceva nemmeno.”
“Ci piace adesso!”

Proprio la categoria che mi fa più schifo. Con rispetto parlando degli avvoltoi!

E mi venne in mente che quello che non poteva dire in punto di morte poteva lasciarlo poi a futura memoria.
Mi parve un ottima idea, macabra fin che volete, ma pensando anche a mia nonna e al suo motto ad ogni visita parentale mancata…ottima!

Ha solo un incoveniente.
Io intendo farmi cremare, e non mi importa un piffero di che fine faranno le mie ceneri, se concimeranno un bel roseto ne sarei felice, ma se vanno in un loculetto, be’ ecco è troppo piccola la lastra per tutte quelle parole.

Toccherà usare le abbreviazioni da sms… e chissà che ne uscirebbe!

Non so quando e se la mia gemellina deciderà di scrivere il suo post.
Io ho deciso di pubblicarlo ora.
Lei magari non lo farà, non abbiamo stabilito che lo dovesse fare per forza.
Era solo un idea, per riderci un poco su.

Settimane fa…
ah… mentre cercavamo risate macabre siamo capitate su una rivistazione molto macabra della canzone vincitrice a Sanremo per le nuove proposte.
Erano rimasti solo quelli con la scorza dura come lo scheletro di un x-man che non nomino, vero?
Nessun animo sensibile che potrebbe sconvolgersi, giusto?

A voi il video.

Per gli animi sensibili che dovessi aver scosso:
Ma che diamine, non sapete leggere?
Ve lo avevo detto all’inizio di stare alla larga da questo post!