Home

Altra bozza…

Lascia un commento

…preparata offline.
Lo avevo detto che sarebbero arrivate in ordine sparso.

Altro

Annunci

Patetica

Lascia un commento

Quello mi sono vista commentare dopo che avevo postato due righe di commento invece di aggiornare il post del 31 di maggio.
“Che patetica ti commenti da sola.”

Qualcuno deve aver rosicato parecchio durante le pause tra un post e l’altro e poi c’è stata l’esplosione.

“I fuochi pirotecnici delle code di paglia sono uno spettacolo.”
Cit. da Rita.

Altro

Impiccionerie e fastidi

Lascia un commento

Giorni fa ho incontrato una persona che non vedevo da una vita, e non ne sentivo la mancanza manco di striscio, e ho subito un terzo grado.
Un interrogatorio in piena regola.
Vi riporto una sola delle domande, non è stata l’unica purtroppo.

Perché non fai più  (Inserire qui l’attivita che vi aggrada: volontariato, corsi vari, palestra… sì ci andavo!)?
Per una frazione di secondo pensi a quanto quella persona ti stava sulle scatole quando la incrociavi e dovevi averci a che fare: 
perché è una pettegola;
perché si inventa cose che nessuno ha mai detto partendo da una sola parola costruisce castelli in aria di niente, come la maggior parte delle persone pettegole, di entrambi i sessi… maschietti non sentitevi esclusi.
perché mi mette a disagio con la sua curiosità a senso unico, voglio sapere i cacchi tuoi… così non devo pensare ai miei.(No, non credo che se andasse anche in senso opposto mi starebbe simpatica, gli impiccioni non mi piacciono in automatico)

E invece di trovare la risposta diplomatica che il buonsenso richiederebbe, tipo:
“Ho avuto troppo da fare”
Perché so che dopo mi chiederebbe: “Cosa?”

Me ne esco a dire: “Penso siano affari miei.”
Attimo di gelo.
Ma si riprende subito: “Ah sì, certo. Il fatto è che io so che ci sono delle persone là che…” E segue descrizione di UNA delle ragioni per cui me ne sono andata.
La guardo male si ferma.
Non voglio farmi gli affari di gente che non ho mai più incontrato, specialmente non da chi so essere una bugiarda patologica.
“Possiamo fare quello che sono venuta a fare ed evitare di parlare degli assenti, per favore?”
 La cosa porta via qualche minuto e me ne vado. 
Le altre sue domande personali ho finto di non averle sentite visto che lei pareva non aver sentito la mia risposta.


Chissà come spettegolerà su questa cosa.
Vorrei poterla evitare per i prossimi dieci anni, ma purtroppo dovrò averci a che fare ancora.
Penso che la prossima volta avrò un abbassamento di voce e non mi riuscirà di parlare. (Se dopo averlo scritto mi arriva per davvero è un autogufata coi fiocchi!)


Per iscritto magari mi riesce di essere diplomatica.
Sì come no… si vede dal post di oggi. 

UCAS

Lascia un commento

Ufficio Complicazioni Affari Semplici.
Un vecchissimo acronimo, io andavo a scuola ai tempi dell’UPIM=Unione Per Imbrogliare Meglio che pretendete?

Vi avevo detto che vi avrei spiegato, ma non potrò farlo prima di ottobre.
No, non sparirò fino ad ottobre(illusi!)
No, non c’entra nulla con la messa in onda autunnale di white collar… mi piacerebbe fosse quello, ma purtroppo no.

Sì mi piacerebbe, perché sarebbe una cosa leggera su cui potrei scrivere e invece altro che leggerezza, pesi massimi.
Ve lo risparmio.

Godetevi l’estate.
Altro

101

Lascia un commento

101 o One O One… quando la O sta per zero è il modo inglese, non so se solo Statunitense o anche Britannico, per il nostro L’ABC.

Tipo: l’abc di saper stare a tavola te lo insegnano i genitori.
Frasi di questo tipo.

Ehy! Non era per me il post?

E aspetta un attimo, impaziente.
Ecco l’abc stavolta non c’entra niente è solo che mi sono accorta che Enza Cosci ha raggiunto, ed appena superato, il traguardo dei 100 post.
E il titolo al post è uscito spontaneo: 101

Altro

Due conti… in tasca

Lascia un commento

Non è stato bello sentirmi dire che sono un’approfittatrice.
Qualcuno di cui per decenza non vi dirò i nomi… ed anche per non far ai suddetti qualcuno della pubblicità immeritata, ci hanno tenuto a dirmi che sono comoda io che se resto senza computer approfitto di quello di mio fratello gratis.
Ora è vero che ho scritto negli ultimi post che i fratelli costano meno delle biblioteche civiche o degli internet point, ma qualche dubbio sul fatto che pure io a volte ho fatto comodo a mio fratello?
Senza farvi fare troppo i conti in tasca nella mia famiglia vi racconto solo una cosa.
Quando ho preso la liquidazione dal mio posto di lavoro e a lui servivano dei soldi io glieli ho dati. 
Non proprio volentieri, ma lo ho fatto. Sì sono e resto una sorella stronza… su quello ci aveva azzeccato uno dei qualcuno di prima
Non è dovuto andare in banca, o da qualche strozzino.
Me li sta ridando un po’ alla volta, quando può, e di certo non gli metto fretta o interessi… banche e strozzini non sarebbero così magnanimi.
Quindi ha delle ottime ragioni per concedermi l’uso del suo computer gratis, ma forse non mi andava di specificarlo e magari ho anche fatto male a farlo.
O forse no.

I qualcuno adesso dovrebbero tacere.
Almeno spero.

Puntualizzazioni noiose

Lascia un commento

Ci sono persone che leggo che rispondono ai miei commenti solo quando sono critiche. (Ergo se la cosa li infastidisce)
In caso contrario mi ignorano.

Chi si riconosce nel tipo descritto
farebbe meglio a non farsi riconoscere anche dagli altri, io nomi non ne
faccio!

Forse farei bene ad ignorarli anche io e godermi quelle persone che quando hanno qualcosa da dirmi lo fanno, critiche o meno.
 
Sì farò così.

Older Entries