Home

Feste di Ginevra 2010

2 commenti

Ogni estate il lungolago di Ginevra è animato da concerti e spettacoli di vario genere per tre settimane. E ogni anno, l’ultima sera delle Feste la città accoglie 1 milione e mezzo di persone per lo spettacolo piromelodico: più di 1 ora di fuochi d’artificio con colonna sonora.
Se avete la possibilità andateci. I fuochi si vedono a 30 chilometri da Ginevra e basta sintonizzarsi sulla radio locale per la musica. Vi perdereste però i giochi di luce sul pelo dell’acqua e le fontanelle.

Qui sotto vi metto qualche foto. Ovviamente non rendono giustizia, lo spettacolo è davvero grandioso e lascia a bocca aperta.

Prima dello spettacolo tutti cercano il posto migliore…

Alla fine si accende sempre il jet d’eau, simbolo della città di Calvino. E ogni volta c’è un ambiente da stadio! ;o)

L’orologio fiorito dà il benvenuto ai giardini inglesi
Annunci

Il gran finale.

Lascia un commento

















Inclinazioni…
Alcuni dei fuochi avevano un effetto curioso se inclinavo le fotografie, so che mancano ben tre mesi, ma secondo voi dovevo tenermi la scoperta per il mese di dicembre?

E no, per gli auguri di Natale è ancora presto, ma almeno si farà due risate quella mia collega che al rientro delle ferie ha esordito con un: ora aspetto Natale… visto te ne ho servito un po’ in anticipo!

E io invece mi sto godendo anche il rientro, nonostante tutto, ma dipende anche molto da come si son passate le ferie.

Ora, dopo queste foto ritoccate mi sarà molto più difficile criticare chi espone le decorazioni natalizie con troppo anticipo!

Erano parecchi, ma qualcuno mi è sfuggito…

Lascia un commento














Originale, e poi modificata…






Come prima…








































































L’inizio!

Lascia un commento

Arrivate dalla Tana?
Allora buona visione, se da la non siete passati, fateci un salto cliccando sul titolo.
Ci sta la spiegazione per quello che vi accingete a guardare.
Buona visione.
Se preferite guardare senza spiegazioni fa lo stesso, ma di la ho messo un paio di scatti speciali, che facevano parte della festa di Loano.