Home

Mi sono fermata alla quinta…

Lascia un commento

… però ho letto come finiva.
Sì torno a parlare di telefilm, mi conviene… di altri argomenti è meglio se evito.
Cosa ho interrotto alla quinta serie?
House. 
Finita la quinta avrei dato un’occhiata a qualche puntata e niente di più.
In fondo anche di Lost ho visto solo la prima serie e poi ho guardato il finale.
Quindi che c’è di strano se di un telefilm le cui prime serie mi sono piaciute un sacco vado a leggere come lo hanno fatto finire?
Non intendo dare anticipazioni, per chi è curioso e vuole leggere io del finale lo ho letto in questo post.
OH… vi raccontano nei dettagli il finale non andateci se non volete saperlo, chiaro?

Altro

Cinquanta…e frazioni varie!

Lascia un commento

Ieri leggevo questo articolo.

Il primo PC italiano 50 anni fa.

Oggi leggo sul forum di House MD che è il compleanno del protagonista.

E guarda caso ne compie 50.

Auguri signor Laurie.

Ah anche un altra persona compie gli anni oggi, ma credo la metà!
Ecco a cosa mi serviva il calcolatore del primo link.
^_^

Auguri Federica.

Doppiaggio… secondo altri

Lascia un commento

Un post in difesa delle traduzioni e dei doppiaggi, in cui ho ovviamente commentato, a casa d’altri.

Non potevo non linkarvelo.

Vero?

Ah cosa c’entra House MD?
Perchè secondo voi io quando si parla di doppiaggi e traduzioni ho altre fonti che non siano il forum su House?

Appunto!

In risposta ad un commento, su House MD… e non solo.

Lascia un commento

Anzi no, era una domanda sull’interprete.
Mi si chiedeva se sapevo come stava… ahem… io spero stia bene.

Le mie uniche fonti di informazioni, sul telefilm e sul suo inteprete arrivano dal forum di House, bannerino la in basso a sinistra.

Giusto ieri hanno messo online delle foto sulle riprese.
No, io le foto non ve le passo, ma il link per andarvele a vedere sì eccome!

Non so a quanti interesserà, ad una persona di sicuro.

Ecco un House in the beach

Ah… tempo fa avevo parlato del doppiaggio.

Molti mesi fa un blogger che leggo aveva scritto un post arrabbiattissimo per gli errori medici presenti.
Ora molti di quegli errori sono solo errori di adattamento, io dico anche del poco tempo che gli lasciano per lavorare, una volta le serie le vedevamo in Italiano l’anno dopo che erano andate in onda in USA… ora fretta tutti hanno fretta… ma certi strafalcioni pare proprio che c’entrino con il pressapochismo più che con la fretta.

Una volta una persona domandò dove aveva studiato medicina il tizio che fa le consulenze per gli adattamenti, io risposi che mi bastava sapere che NON esercitava la professione!

Non so chi sia il consulente medico per il doppiaggio di House e non voglio saperlo, potrebbe essere il mio dottore e avrei di che preoccuparmi!

(L’ultima parte spero sia solo una battuta, ma davvero non ho idea… non leggo mai i titoli di coda)

Però se leggete anche qui è più chiaro il mio… delirio notturno.

Devo proprio imparare l’inglese e guardarmi le serie in originale.
Ceeerto, come no!

Hey mai dire mai!

Vattene, Enza!

CHI?

Ora tu hai un nome ed un cognome grazie allo Hobbit piccolo, quindi… attenta a quel che dici.

Il mio nome sarebbe Enza? Scusa e il cognome… oddio non dirmelo… Cosci?
Senti e se esitesse veramente una persona con questo nome, sai la querela?

Infatti su MSN nel messaggio di presentazione ho scritto:
Enza Cosci è una rompiscatole, mi scusino le eventuali omonime!

Ti sei parata…non ti dico cosa!
Però qualcuno passerà a dirti che non sei stata originale.

Non lo sono mai, che problema vuoi che sia. Ora sparisci!

Vado! Per ora…

Buonanotte, anzi… buon mattino!
E buon fine settimana.

(Post programmato per venerdì mattina, ma scritto con qualche modifica strada facendo…tipo i link alle foto, tra mercoledì e giovedì notte…ah…. le delizie dell’insonnia!)

Doppiaggio!

Lascia un commento

Ora… dovete sapere che in molti forum chi si vede le serie americane in lingua originale poi non lesina le critiche agli errori di adattamento o di doppiaggio.

In nessun forum come quello su House che frequento ho mai trovato una sezione tanto precisa.

E devo ringraziarli.
Io che le serie le vedo solo quando passano in Italiano mi perderei delle sfumature non da poco.

Un solo esempio, il primo episodio di questa sera.
Era incentrato su 13 di cui non mi interessa visto che non mi è mai piaciuto il personaggio fin dal suo arrivo.
Ma nel finale entrano in scena Wilson House e Cuddy.

Lei è contenta perché finalmente hanno accettato la sua domanda per l’adozione di un bimbo.
House ne è stato tenuto all’oscuro per evitarsi le prese in giro e le cattiverie che arriveranno nell’episodio dopo, e non solo… 😛

Fa una faccia un po’ così, come scocciato dalla cosa.
Lei gli chiede se non le fa nemmeno le congratulazioni per la cosa e lui risponde:
Se tu sei felice, Va bene.

Che contrasta parecchio con l’espressione di lui.

Infatti in inglese non termina la frase ma dice: Se tu sei felice, io sono…

E se ne va lasciando la cosa in sospeso, come da l’aria di sentirsi.

Certo è un attegiamento antipatico, ma perchè fargliene rendere un altro con il doppiaggio?

Non le dice che a lui va bene, non le dice nulla… è un bambino capriccioso che vuole le attenzioni per se, e lo fa capire chiaramente!

Ridicolo fin che vi pare, ma quello era quello che doveva passare secondo me, invece hanno rovinato una scena.

E si fossero limitati a quella!
Ma per la chiacchierata sul doppiaggio vi posso solo invitare qui .
Dove ci sta chi ne sa molto più di me!

Se chi lavora nel doppiaggio si sente offeso, tenga presente che dalle critiche si può imparare a migliorare, dal ricevere solo tanti complimenti (Specie del tipo… i tedeschi e i francesi sono peggio… che è vero :-P) poi non fa capire che si esagera con sbagli di un certo tipo che danno veramente fastidio!

Poi è chiaro che se per esigenze di rete devono preparare le cose in fretta e furia… insomma per la fretta la gatta fece i micini ciechi l’avete mai sentita?

Almeno spero sia la fretta la scusante… e non il…tanto a chi importa!
Non sarà una cosa vitale, ma ci sta a chi importa… è chiaro?

Fuggo, saltellando altrove!

IOL & HOUSE MD

Lascia un commento

Ho scritto il post numero duecento in uno dei topic monologanti che ho aperto su IOL.
E’ la cronaca della modifica di questo blog.
E questo post è…solo un mero trucchetto per non rispiegare tutto un’altra volta.

Anche altrove è stato usato il medesimo testo.
Ma ero nel forum su HOUSE MD.

Che sono due dei posti che non ho ancora ripristinato nei link.
Quindi questo post può anche essere preso come un becero trucchetto per rimettere i link senza affaticarmi troppo a cercare il modo per ripristinare i codici html.

Tanto prima o poi li devo risistemare.
Poi…lo faccio poi.

Senso del tempo? una questione personale!

Lascia un commento

Oggi è stato esilarante.
Allora io di finanza non ne capisco un tubo, ma un libretto di risparmio ce l’ho, così una volta ogni tre/quattro mesi vado a vedere se i miei sudati soldini ci sono ancora tutti.

Fatalismo bello e buono, andare più spesso sarebbe deleterio.
Oggi visto che erano quasi sei mesi che non andavo a controllare, eufemismo per dire che non avevo nulla da mettere da parte, io formichina previdente sono, spero.

Sta di fatto che mi sono diretta alla banca.
Sono arrivata li davanti e non c’era… per una frazione di secondo è stato panico:
“Oddio è fallita e non lo sapevo?”

Passata la frazione mi son resa conto che non poteva essere, avrei sentito qualcuno parlarne.
Tenete conto che in quella piazza passo un paio di volte a settimana, ma visto che non dovevo andar nella banca, non vi badavo.

Vedo un negoziante e gli chiedo:
“Dove hanno trasferito la banca che era lì?”

Risata dell’uomo.
“AH AH AH
Ma è più di un anno che l’hanno spostata… ora sta******”

“Grazie, un anno? Caspita va bene che ci vengo poco, ma un anno? Buongiorno”

Mi allontano nella direzione indicatami e sto dubitando in maniera assurda della mia memoria.
Mugugno tra me e me che non può essere passato un intero anno senza che io me ne accorgessi.
Che lo so che sono tonta, ma un anno no, non può essere.
Ma il dubbio c’è e quando entro nella nuova sede non resisto e domando alla cassiera da quando si sono trasferiti.

“E’ molto che avete cambiato sede?”

Riflette un istante e mi risponde.
“Da luglio”

(NO non dello scorso anno, QUESTO)

“Ah, cavolo prima una persona mi ha detto da oltre un anno.”
Nel frattempo sto firmando il modulo del versamento. Sì questo mese ce l’ho fatta a mettere da parte qualche euro.

Lei termina il lavoro e mi sorride.
“Un senso del tempo un po’ distorto quella persona. Buongiorno”
“Già. Grazie, Buongiorno.”

Un anno… da tre mesi ad un anno!
Ora io capisco che magari voleva dire un sacco di tempo, ma sarebbe bastato dire sono mesi che si è trasferita.
A meno che… non abbia festeggiato il capodanno da poco.

O come molti non conti gli anni da settembre ad agosto, lo faccio anche io… ma sul lavoro indicando le annate lavorative, o forse, patito di calcio, i vari campionati vanno da settembre a maggio…

Insomma la prossima volta che incontro quella persona glielo domando.

Però ho imparato un altra cosa, che fa molto House e questa battuta la capiscono solo quelli che vedono, o vedevano, quel telefilm:

“Non dovrei dubitare di me così spesso!”*

*
D’accordo lui dice “Non devo mai dubitare di me stesso.”

Pignoli!

Older Entries