C’erano troppe cose in ballo tra la fine di aprile e i primi di maggio perché oltre che sul blog stessi zitta pure sui social network.
Insomma chi mi legge su twitter e su facebook lo sa.

Zitta non sono stata di certo.  

Tra i messaggi minatori alle compagnie telefoniche. 
Come questo
Le segnalazioni ai film (e non solo)da andare a vedere e i libri da leggere.

Il silenzio non mi ha sfiorato. 
E probabilmente avrei dovuto. 

Già.
Sarà meglio che me lo ricordo la prossima volta che non riesco a tenere ferme le dita.

Annunci