Oggi sono 72 anni da quel 25 aprile 1945.
72.
Chi mi legge lo sa, sono un pelo fissata con i numeri della mia data di nascita. 

Chi era con me quando venne battuto il record di Mennea, 19″e72 centesimi sui 200metri, sa come presi male la sparizione del 1972 che compariva ogni volta che c’era quella gara in corso. 😉
(Credo che sia l’unico record di atletica leggera di cui tenevo, e penso terrò, memoria)

Quindi quando in giro ho visto un po’ di cartelloni che citavano il numero 72… chi mi legge sa bene come si sia attivata la SOM… Sindrome Ombelicus Mundi.
E come ti sbagli.
Però non più di tanto.

Un fugace pensiero… di cui vergognarsi meno di un secondo dopo.
Poi vedi e senti certe cose e ti rendi conto che sono altre le cose vergognose. 
Già.
Sono davvero altre. 
Troppe.


No, niente link di rimando. 
Non credo servano a nessuno dei miei quattro lettori. 
O forse lo spero soltanto che non ne abbiate bisogno.

Annunci