Visto che l’ultimo post era la lista delle delusioni cocenti mi sembrava carino abbozzare anche quella delle piacevoli sorprese.
Dai pessimi, più o meno, momenti a quelli decisamente migliori. 

In parole povere visto che sapevo che avrei avuto meno tempo per scrivere e seguire il blog ho pensato bene di lasciarvi due post belli lunghi.

Tanto chi vuole evitarli non aprirà il post

e qui sotto non c’è manco arrivato.
E non avrà aperto manco quello di ieri.

Dicevo eccovi la lista di 23 momenti piacevoli, giusto per contrastare i 23 negativi di ieri. (Anzi di poche ore fa… vantaggi dei post preparati e programmati in anticipo)

Equilibrism

  1. Le chiacchierate con Mr Treat Williams*. (Sì in questo caso i nomi li faccio. Questo è il mio blog mie le regole da modificare all’occorrenza!) 

  2. Lo scambio* con Gillian Horvath su Sanctuary. (E anche su altro!)

  3. L’incontro con il tenente colonello Luca Parmitano*(all’epoca ancora maggiore) nel maggio del 2014, e le chiacchierate spaziali e terrestri fatte dal 2013 ad oggi. 
  4. Quasi 90*. 
  5. Quella carezza, metaforica e/o letterale, inaspettata che ti migliora la giornata, a volte il mese* intero e puoi solo dire: grazie. 

  6. Quelle giornate* a Torino.

  7. La scrittrice che legge un tuo pastrocchio autostima che è? – e ti dice: “Sei brava!“*

  8.  Una persona* a cui avevo domandato contatto su facebook giusto per scherzo e che mai avrei pensato avrebbe accettato e invece.(Sotto ve lo dico chi è!)

  9. L’attimo in cui scopri che hai imparato benissimo come si eseguono alcune manovre salvavita. (Un attimo che arriva orequando non giorni dopo la messa in pratica, a mente fredda)
  10. Quando ti confermano il contratto di lavoro.

  11. L’invito alla loro casa al mare da parte di amici. 

  12. L’amicizia di A.S.G.

  13. Aver imparato lavori nuovi. (Son soddisfazioni!)

  14. Trovare 50 centesimi e pensare a come scriverci un libro di viaggi ipotetici su quei 50 centesimi. (Pensato* e basta, sia chiaro)

  15. Condividere un arcobaleno dalla Valesia al Canada*.

  16. Vedere sul contatore del blog almeno una volta al mese dei picchi* notevoli. (E senza aver postato commenti con link in luoghi che attirano visite, sennò non vale)

  17. Capitare per caso all’Alpaà e scoprire che sta per esibirsi uno* dei miei cantanti preferiti. No, non quest’anno… questa soddisfazione me la tolsi alcuni anni fa.

  18. Tagliarsi i capelli infischiandosene dei commenti altrui*. (Familiari e non)
  19. Scoprire che la cosa che al mio nickname va messo il trattino è troppo difficile da ricordare per gente che tiene lauree* e master in cose così complicate che io non le so manco scrivere. 
  20. La soddisfazone di accorgersi che si riesce a fare una cosa che le prime volte richiedeva più di venti minuti in meno di quindici. Posso e devo migliorare ancora, ma ci sto lavorando. (Non dormo sugli allori, anche perché sono tremendamente scomodi)
  21. A proposito del blog, la soddisfazione di arrivare al decennale (l’anno scorso) avendo ancora gente che lo legge. 
  22. Questa di soddisfazione è un po’ becera. Scusate. Ero contenta quando lo scorso anno, quando non ho scritto molti post, chi scopiazzava da me non sapeva che pesci prendere. Dimostrandomi che i miei di post servivano eccome. ^_^
  23. Andare ad un concerto per la prima volta nella mia vita e divertirmi come non mai. (Oh…qualcuno mi prende in giro ancora oggi per quella cosa. e mi è venuto in mente che… quest’anno festeggiano i 50. Come Star Trek… coincidenza? Non so.)

  24.   

*Gli asterischi*
O
  *Le note di pié pagina*

  1. *Ha spiegato (non solo a me) come si fa lo sciroppo d’acero. E un paio di altre cose… tipo a non replicare di getto a un tweet. 😀
  2. *Accadde lo scorso anno, durante una chat del fanclub di cui entrambe facciamo parte io ringraziai chi aveva scritto le trame degli episodi con Peter Wingfield perché pur non avendo seguito Sanctuary ero riuscita a capire la trama del telefilm e a godermi il tutto. Poi avrei guardato anche qualche puntata in più perché mi era piaciuto il telefilm, ma lei mi rispose… e io devo ancora scendere dalle nuvola nove, o dal settimo cielo, dove mi ha spedito con quella risposta. E ricapitò anche quest’anno in occasione del cammeo di Mr/Dr Wingfield in Beauty and the Beast, ma in quel caso guardai solo la puntata in questione. ^_^ (Lo avevo detto che ve lo dicevo di chi parlavo nel post di ieri!)
  3. *Niente note a piè pagina per questo, guardate l‘etichetta figurine spaziali se siete curiosi. 🙂
  4. *Avevo preso 88, su 100, e ne sono molto orgogliosa. (Chi mi conosce sa, mi scusino gli altri)
  5. *Un mese che era stato piuttosto pesante e quando ricapita penso a quel mattino e il lavoro diventa più leggero, anche ora che ne ho cambiati un paio di lavori.
  6. *Sono state diverse, ma l’ultima poche settimane fa. Ne avevo accennato allalbum.
  7. *E da quella nuvoletta nove non ho alcuna intenzione di scendere. (Anche se a volte ho il dubbio che fosse solo per amicizia. Ciao Alice!)
  8. *James Byrnes, il Jim Byrnes di cui avevo scritto la pagina di wikipedia in Italiano, a cui domandai un informazione e lui dopo aver risposto accettò pure la richiesta di contatto… che io mi ero pure scordata di aver fatto .
  9. *Perchè è capitato di doverle mettere in pratica e lo si fa senza manco pensarci tanto ci si è esercitati quando era richiesto. (Grazie monitori di CRI, e anche ai docenti del corso frequentato lo scorso anno)
  10. *Va bene era solo per qualche mese, ma era una conferma e pure inaspettata, quindi molto gradita.
  11. *Non quest’anno. Ma va bene… quest’anno ad agosto si lavora. Per le ferie aspettiamo pure novembre che non ho fretta. (Ed è vero!)
  12. *A.S.G.= acronimo per Amico Sempre Gentile. Tiene, teneva e terrà, d’occhio il blog e mi avvisa dei casini, anche se non interviene mai e poi mai; mio il blog mie le grane dove mi ficco per le dita troppo veloci.
  13. *E ne sto ancora imparando, dubito di finire di farlo troppo presto. (D’altra parte alla pensione mancano quasi trent’anni, spero meno però! Oh… vorrebbe dire lavorare fino a oltre 70 anni, anche no… grazie)
  14. *E poi scoprire che qualcuno l’idea di un libro narrato da una moneta che girava per il globo l’aveva già avuta. (E pure con un discreto successo: Impero di Alberto Angela. Giuro che lo ho scoperto solo dopo!)
  15. *Cioè da qui a qui. Seguire Amanda TappingStargate SG1, Sanctuary eccetera – ha i suoi lati positivi. (molti lati positivi!) 
  16. *Non mi è chiaro come mai o chi sia, ma una volta al mese, del 2016, c’è qualcuno che si legge, o almeno apre i post, più di cinquanta pagine (post). Misteri. (Ah, grazie, chiunque tu sia)
  17. *Era Luca Barbarossa. Non ricordo che anno era, ma mi ricordo il pomeriggio passato in attesa per non perdere il posto davanti e la serata. Fantastica. OH.
  18. *Anche questa è cosa di decenni fa, ma a volte torna d’attualità.Sembra una cosa da niente, ma quando si è scarsi di autostima (che non è modestia badate bene) anche una cosa banale come quella ha il suo peso.
  19. *In realtà ci sono un paio di mignoli che il trattino lo levano apposta per darmi del coniglio, ma loro non sono le persone a cui mi sto riferendo. Anche se mi diverte pensare che fino a che non sono venuti qui sotto a leggere pensassero che dicevo a loro. (Oh… dovevo giustificare l’etichetta PCM= PaglioCodaMuniti)
  20. *Lavoro parlo di lavoro. La tempistica è importante… e ancora più importante è fare presto e bene. (Solo presto non basterebbe mica!)
  21. *E non è solo la banda di masochisti che chiamo Mignoli a farlo.
  22. *Non fu per quello che scrissi solo 36 post nel 2015, ma fu un‘illuminante scoperta. 
  23. *Il concerto dei Pooh nel 1992. Ventanni… i miei. (Oh… dovevo arrivare almeno a 23! Fatto)
Li avete letti entrambi fino in fondo?
Bene… a voi temerari spetta la qualifica di Mignoli Junior
Ecco. 
Così chi mi ha chiesto come fare a diventare mignoli dovrebbe essere felice.
Forse lo sarà solo fino a che non capirà appieno quale iattura sia essere un mignolo. ^_^
Annunci