Più che liste compartimenti stagni, credevo.

Dividere, su fanbrodo, i propri contatti in liste sulla base della conoscenza.

Mettere gli ex colleghi di lavoro in una lista… così quando voglio scrivere
qualcosa che possono capire solo quelli che hanno avuto la (s)fortuna di
lavorare con me posso farlo senza farlo leggere a chi mi conosce a
malapena.

I conoscenti per iscritto, dei blog o di altri luoghi che leggo… o che leggevo una volta, in un’altra. (Voi sapete chi siete, forse)
 

I compagni, ed alcuni docenti, dei corsi in un’altra ancora (una per corso)… e poi scoprire che tra di loro (delle varie liste) si conoscono.

Niente più compartimenti stagni. Contaminazione. 😀

Si scherza.
Forse.

O magari, pensando a alcuni miei concittadini, finisco sul testamento del Perù sul serio questo mercu scurot. 
(10 febbraio)

Ne parliamo poi.
Se non finisco arrosto. 


Annunci