Orari, risate e coincidenze… stellari.

Il fatto di scrivere a persone che stanno a migliaia di miglia, pardon
chilometri, di distanza a volte da luogo ad esilaranti equivoci.

Almeno fino a che non si rendono conto che tu non sei su all’alba, ma semplicemente stai scrivendo dall’altra parte del globo.
E se da loro è alba altrove è notte fonda.
O pomeriggio.

Però almeno si ride.

E se poi coi fusi orari ci giocano un po’ anche altri… io mi esalto.
Anzi… e-salto!
Mi riferivo al motivo per cui ho messo figurine spaziali tra le etichette di questo post.
I post di cui parlo in quello segnalato sopra?
Eccoli. (Così si spiegano anche Twitter e Fanbrodo)
UNO
DUE
TRE

Buon… qualsiasi cosa sia al vostro fuso orario.

P.S.: questo post è stato scritto ad agosto, ovviamente. ^_^

Annunci