Due in uno perché… perché sì!

A volte ritornano.
Ritorna l’alfabeto… una serie di lettere che danno la stura a post improbabili.
Programmati in anticipo.
Alcuni di mesi, altri solo di settimane.
Magari certi solo di qualche giorno.
Quindi gli eventuali riferimenti a fatti recenti nel momento in cui li leggerete sarà puramente casuale.
E questa sarà l’apertura di ogni singolo post.
Promemoria, mica che ve ne scordaste.
E ora, se non siete scappati tutti, buona lettura.

Due per volta, ma solo queste.

Come mai insieme? Pignolerie, l’altra volta avevo saltato una lettera
così erano 25 i post de L’Alfabeto anziché 26… così ho trovato il modo
per farli essere di nuovo 25, ma stavolta senza saltare lettere.

Sul perché dovessero essere 25… lo scoprirete tra qualche settimana. 



K come koala 
e
J come Jack R.T.


Lo so, ho già parlato dell’Australia. Più o meno.
Ma che ci posso fare se cercando una parola con la K mi è sbucato fuori questo e… ho deciso che dovevo usare lui.


Con la J non è stato altrettanto facile.

Era il caso di rimanere in tema? O era meglio cambiare drasticamente?
Il fatto è che tirare in ballo la zebra della Juventus per rimanere in tema zoologico non mi andava.
Sono pur sempre interista io.
E poi… il post precedente parla di linguacce, questo di Koala quindi di australia e vado a tirare fuori la Juventus? I fan di Del Piero chi li sente poi? Meglio evitare, vero? ^_^

Ma con la J non c’era esattamente una grande scelta.
Però… c’è il Jack Russel Terrier.
Ecco fatto. Risolto.

E pazienza se è un cane da caccia selezionato per infilarsi nelle tane. 😉

Annunci