L’assenza dei primi, ed anche dei secondi, era legato all’archivio delle fanfiction.
C’erano delle cose che per essere lette richiedevano la password ed avevo messo la mail in fondo all’indice apposta perché la si potesse chiedere.
Nessuno.
Ci sono rimasta un po’ male, ma d’altra parte non mi aspettavo niente di diverso.  
No, non sto dicendo a voi tre che quelle cose le avevate già lette, erano altri che mi auguravo fossero interessati.
Pazienza.

Invece lo spam è legato alla TanaBis dove i rari commenti lasciati sono in inglese, su post vecchissimi ed evidentemente sono dello spam.
Dato che il mio blog è scritto in italiano ricevere commenti in inglese penso che basti a qualificarli come tali.
Se poi vengono commentati sempre i medesimi tre post del 2008 e due del 2010, sparisce ogni dubbio.
Alcuni sono due parole: Bel post, carino questo blog. Con in firma link a cui fare visita, non ne ho cliccato uno. 
Mi si potrà obiettare che bel post e blog carino non contengono niente di spam e magari sono sinceri: illusi!
Altri sono più lunghi ed articolati, ma sono standard ed è evidente che il post non è stato letto.
Poi i più simpatici, nel senso inglese del termine però: simpaty in inglese è usato per fare le condoglianze*.
Sono quelli che suggeriscono come aumentare il numero dei visitatori.
Ahem… se mi arrivano altri come loro sto bene col numero che ho, grazie mille.
Cose tipo: 
Ma perché non usi dei titoli più accattivanti, te ne posso suggerire un paio? (No, grazie… ho già provato la collaborazione sul blog, non fa per me)
Dovresti interagire con il mio blog così avresti più lettori. (No, grazie… preferisco interagire dove ho qualcosa da dire)

Il tutto scritto in inglese… no, non vi faccio copia ed incolla delle versioni originali. Dovete fidarvi della mia parola. ^_^

No, non è un modo per invitarvi a commentare, chi vuole farlo lo fa già e li ringrazio.
Era proprio solo un post per farsi due risate.






*
In deep simpaty vuole dire quello… compassione e non
simpatia, false friends… no, non amici falsi anche se ne è la traduzione letterale: termini ingannevoli che suonano simili all’italiano, ma non c’azzeccano nulla.

P.S.
Post programmato domenica sera.

Annunci