Delle mie figurine marroni (Cit. da Ceppa, per la serie i blog che leggevo) su twitter vi ho parlato spesso.
Però stavolta mi sa che ho battuto il mio record personale.
Anche se chi si è subito i tweet è stato così cortese da dirmi di non preoccuparmi. (Sì, voleva dire non ti preoccupare, ma conosco italiani che fanno sbagli peggiori di un to al posto di un re, ed è la loro lingua quindi silenzio! Voi. :-P)
Dicevo la cortese risposta, la gentilezza in persona.
Per prima cosa vi avviso che il tweet è di un attore, pittosto noto, che di tanto in tanto va a fare la guest star in svariati telefilm, quindi se aprite il suo profilo potrebbero esserci anticipazioni su cose che non vorreste sapere prima, anche se si limita a segnalare quando va a girare nei suddetti telefilm e non da dettagli. 
Nel senso che come anticipazione non è chissà cosa. 
Insomma io ero abituata a twittare scemenze in italinglese, abbastanza certa che manco leggessero.
Lui non solo ha letto, ma si è pure preso la briga di rispondere. 
Avrei anche potuto tenere buone le mie dita no?
Vado a fare battute sull’età…(La mia) rischiando malintesi a raffica.
Decisamente quando è stata distribuita la furbizia io ero uscita a farmi un giro.
O come cita un vecchio detto tedesco che mi è stato segnalato proprio dal signor Williams:

We grow too soon old and too late smart
(Noi diventiamo troppo presto vecchi e troppo tardi  furbi, o svegli.) 

Ecco con me ci sono pochi dubbi: la furbizia ha perso il treno e sto viaggiando da sola.

Annunci