Uno pensa che per un malinteso ci voglia una parola o una frase sbagliata.
E invece basta anche una sola lettera.
Su questo blog, pieno zeppo di orrori ortografici, di malintesi possono essercene stati a iosa.
Però quella sola lettera sbagliata non la scrissi qui.
Era in un commento altrove, dove me ne uscì con la seguente frase.

Posso solo invitare Pinco Pallino e stabilire che ognuno paga il suo.

Rilessi e mi accorsi di un piccolo errore. Io volevo dire: 

Posso solo invitare Pinco Pallino a stabilire che ognuno paga il suo.

Era una chiacchierata sul pagamento dei conti al ristorante, io ho poca esperienza in merito, ma qualche volta c’ero stata e visto che sono astemia mi ero ritrovata, pagando alla romana, a pagare le altrui sbronze e Pinco Pallino aveva un problema simile, anche se non era astemio, per cui mi ero sentita solidale e così ho replicato di getto con scambio di vocale.
Ora potrebbe sembrare una cosa da niente, ma con la E pareva che volessi invitare Pinco Pallino; con  la A è chiaro che il mio è solo un suggerimento.

Se poi vuole invitarmi a cena problemi suoi. ^_^

 Post programmato ad ottobre.

Annunci