Home

Ci si rilegge…

Lascia un commento

… nel 2013.
Come i più attenti di voi sapranno, perché se siete stati attenti non potete non aver visto che l’ultimo post del mese quest’anno cadeva sempre un 29, questo è l’ultimo post dell’anno.
Vi farò gli auguri un mese prima, portate pazienza.
Però posso nasconderli un poco, così potete leggerli più avanti, vi basta non aprire il post fino a fine dicembre. ^_^

O anche non aprirlo proprio. 😉
Altro

Raccolta

Lascia un commento

Per le ri-letture del 2012 ho preferito evitare di chiedervi un parere.
Oh io ci sono rimasta troppo male per la scarsa partecipazione al sondaggio per le riletture del 2011 e visto che ho vietato a Spiessli di dirmi la sua; meglio nessun parere di uno solo, se non ne arrivava nessuno potevo illudermi che non funzionasse il modulo per lasciare i commenti.
Così invece ho saputo per certo che giusto lei leggeva per bene quello che scrivevo.
Cosa di cui comunque la ringrazio.
Stavolta si cambia.
Ogni bimestre sceglievo qualche post che consideravo degno di rilettura a mio insadacabile giudizio.
E per non annoiarvi troppo la lista la metto qui sotto, così se volete vi risparmiate la lettura.
Altro

Ora basta…

Lascia un commento

…coi post programmati.
I post dei giorni scorsi li avevo preparati con grande anticipo.
Nei momenti liberi del mese scorso, lo so lo stesso giochino lo ho fatto a gennaio e per svariati post durante l’anno, in teoria dovevo preparare solo il primo, quello del compliblog, poi se ne sono accodati altri.
Volevo pubblicarli e basta, poi mi sono detta che non era carino nei confronti dei lettori fare come se fossero post scritti sul momento, o al massimo qualche ora prima.
Così ho aggiunto quella piccola postilla in basso: 

Post programmato ad ottobre.

Perché questa spiegazione?
Perché una cosa antipatica del programmare un post in anticipo e che potrebbe magari succedere qualcosa tra il momento in cui si scrive e quello in cui il post viene effettivamente pubblicato e allora forse è meglio che sia chiaro quando sono state scritte quelle cose.
Che noiosa eh?
Ma a divertirvi ci dovrebbero aver pensato i post precedenti, ora potevo anche annoiarvi un poco.
In realtà avrei dovuto programmarne un altro.
Sul baseball.

Altro

Pacioccamenti liberi…

Lascia un commento

…come l’aria.
Sperando che i tifosi della Lazio non si incavolino per l’uso improprio di Olimpia da parte di un coniglio… per di più interista. 

Ce ne erano altri, ma quelli è meglio se li nascondo un poco, visto che riguardano un telefilm a caso.
Sì, le foto potrebbero contenere anticipazioni sulla quarta serie di White Collar, e non solo, aprite il post a vostro rischio e pericolo.
Post programmato ad ottobre.
Altro

Risate e vendette

Lascia un commento

Tempo fa sono incappata in questo video. 
Lo ho trovato divertente e mi sembrava giusto condividere con voi altri il divertimento.
Bambini alle prese per la prima volta col sapore aspro del limone.

Da grandi si vendicheranno sugli anziani genitori filmandoli mentre si tolgono la dentiera.
E postandoli su youtube con il titolo: Chi la fa l’aspetti.

 Post programmato ad ottobre.

Sono lenta…

Lascia un commento

… ma piano piano ci arrivo.
Appena uscita dall’ospedale, la cosa di luglio di cui vi avevo accennato tempo fa, ricordavate?
No? Fa niente, ve lo ricordo io.
Dicevo appena fuori da lì avevo tenuto i contatti con alcuni compagni di sventura, visto quanto mi piace leggere e scrivere avevamo anche scherzato sul fatto che sarebbero potuti finire sul mio blog prima o poi, ma mi hanno fatto promettere di non farli riconoscere.
Piano piano non ho più sentito quasi nessuno*, a meno che non mi facessi viva io, e i lettori di vecchia data sanno bene quanto mi scocci rapidamente a cercare di tenere i contatti a senso unico.
Oh sia chiaro, se loro non volevano essere disturbati io sono veloce come una scheggia a non farmi più sentire. (Non me lo faccio ripetere due volte, ne basta una… anche mezza alcune volte.)
Specialmente se quando mi capita di sentire una persona, giusto per farle sapere che si era ancora vivi,(Non mi legge sul blog o su twitter, credo, o non l’avrei disturbata) le domando se ha ricevuto una mail, inviata un mese e mezzo prima non la settimana scorsa, mi sento rispondere: “Ah sì la ho ricevuta, ma sai non mi piace scrivere.”
Mai più mail.
Ne tantomeno sms, ma quello è facile… da un po’ di tempo non ne mando più** ed infatti il contatore che una volta segnava sempre un numero triplo di messaggi inviati rispetto a quelli ricevuti ora è in parita.
Sullo 0 a 0 per capirci.
E mi va bene così.
Ho smesso di aspettarmi qualcosa dagli altri.
Avrei dovuto impararlo prima.
Ma dicono che non sia mai troppo tardi.




*Il quasi non ve lo spiego, appunto per la cosa del non farli riconoscere.


** Il problema lo hanno quelli che pensano che non scrivo più solo a loro, e si incacchiano mandando messaggi di questo tenore: “A me non parli più, si vede che hai trovato qualcuno di meglio con cui parlare.”
E il risultato è che mi hanno dato la ragione che mi mancava per continuare a non rivolgere loro la parola anche quando dovessi ricominciare a scrivere e parlare con altri.
Mi riservo ancora di poter scegliere con chi parlare e chi no.

Post programmato ad ottobre.

Dagli appunti/4

Lascia un commento

Appunti sparsi su attori e telefilm.

A febbraio Matt Bomer ha ricevuto un premio ed ha ringraziato la sua famiglia, avendo il blog in pausa non lo avevo segnalato; ad ottobre gliene hanno conferito un altro, di nuovo il blog era in pausa.
Sembrava farlo apposta di non segnalare quando parlava di un dato argomento, siccome non era così lo segnalo adesso.

Altro

Older Entries