C’è stato chi si è sentito in dovere di spiegarmi che su twitter non seguirà mai attori ed affini perché preferisce seguire persone vere e non gli uffici stampa dei suddetti attori.
Posizione perfettamente comprensibile, un po’ meno chiaro è come mai gli attori avrebbero un ufficio stampa e i vari tuttologi del web no.
Ma suppongo che l’importante fosse mettersi su un diverso gradino rispetto a chi come me gioca giusto un poco con twitter.
Mi serve per segnalare i post, non tutti e non sempre; per farmi due risate con le persone che seguo, e che non seguono me tranne poche eccezioni; per quando metto il blog in pausa, a breve insomma.
Forse mi ha infastidito perché io di attori e similia ne seguo un po’, o forse non capivo come mai loro non sarebbero persone vere, il fatto che non rispondano per me non conta un tubo visto che non ho mai pensato che leggessero.
A volte cancello i messaggi che scrivo, magari perché ho risposto di getto a qualcosa e poi me ne sono pentita.
I retweet… li uso di rado, in primo luogo perché la prima cosa che disabilito quando seguo qualcuno sono appunto i loro RT, così evito di intasarmi di messaggi magari in duplice copia.
I preferiti mi piacciono di più, così mi ricordo quando qualcosa mi era piaciuto.
Tipo uno dei primi messaggi di un’attrice che scrive abbastanza di rado, ottima ragione per non pensare che lo faccia il suo ufficio stampa secondo me, sul fatto che trovava preoccupante l’idea che se la gente forava una gomma prima di mettersi a cambiarla dovesse segnalarlo sul social network, ed un altro in cui si domandava se vedendo commettere un crimine prima di chiamare la polizia lo twittassero.(Chi è? Provate a indovinare.)


Mi fanno ridere quelli che se non mi segui io non ti seguo.
Specialmente visto che sono pochi quelli che mi seguono che io seguo.
Ed ancora di più quelli che si incavolano se non rispondete, potrei non avere niente da dire o non essermi accorta del messaggio o… va bene a qualcuno non rispondo apposta perché proprio non mi va, ma è come sul blog mica sempre rispondo a chi commenta e ci sta chi se la prende e se ne escono con cose come: manchi di partecipazione.


Scusate, ma se avete qualcosa da dirmi perchè non lo dite e basta senza aspettarvi che io vi dica qualcosa?
E se quello che mi dovete dire dipende dalla mia risposta, be’ forse non era poi così importante che me lo diceste.
Sempre simpatica io. 😉
Più o meno come un calcione negli stinchi, vero?

Annunci