Ci sono cose che non finiranno mai sul blog, né in altro luogo aperto alla lettura come account internet di qualsivoglia tipo.
Appartengono a due categorie distinte.
1) Quelle di cui IO non voglio parlare.
2) Quelle di cui MI hanno proibito di parlare.
A volte le due cose coincidono, non sempre.

Poi ci sta una categoria che non è proprio come le due sopra, sono le cose che non puoi spiegare fino in fondo senza tirare in ballo terze persone a cui non puoi chiedere il permesso e allora si usano i riferimenti ai blog degli altri, certe cose pare che siano universali, o si glissa sui telefilm.
Quando i riferimenti NON sono casuali.

Il guaio con quest’ultima categoria è quando qualcuno pensa che dici a lui o a lei e tu invece per una volta non stavi riferendoti ad altro che a quello che avevi scritto.
E tu non puoi spiegarlo, perché se lo spieghi… poi diventa chiaro che tutte le altre volte in cui NON hai spiegato niente il riferimento c’era eccome.

Paranoie.

Annunci