Home

Ma cosa fai se…

Lascia un commento

… ti dovessi trovare davanti l’attore che fa Hotch?

Mi ha chiesto un amico via sms, dopo aver letto il post di ieri.

Mia replica a stretto giro di sms, se twitter mi diverte in fondo la ragione è anche questa, ci sono abituata.

“Probabilmente un infarto mi seccherebbe sul posto seduta stante, però diamine, morirei felice!”

Che avrei dovuto replicargli secondo voi?

Ho anche intitolato un post, con un video a lui dedicato, collaudo coronarie; mi pareva che dicesse già tutto.

Cautela inutile

2 commenti

È quello che mi è venuto in mente leggendo questo articolo.

Come se i ragazzini avessero bisogno dell’account di Facebook per ficcarsi nei guai.

O come se… non si facessero mai le cose anche senza il permesso dei genitori.

Uh no… a disobbedire e ad essere dei mezzi delinquenti sono sempre i figli degli altri.

Avevo 16 anni, facevo la commessa in un negozio, tra un cliente e l’altro capitavano le mamme con la prole, e mi divertivo a coccolare un poco le piccole pesti.
Una di queste mamme mi disse:
“Si vede che ti piaccioni i bimbi.”
Io feci una faccia buffa, facile è la mia, al piccino che rideva tra le mie braccia e le dissi questa frase.

“Sì coccolarli qualche minuto, o ore, al giorno mi diverte, l’idea di doverne crescere uno non mi attira manco di striscio!”

Della serie, chi lo dice che crescendo si cambia?
Io resto dello stesso parere, ma non è mica certo che io sia cresciuta, proprio no.

Però non manco mai di sgridare, come una vecchia zia, quando vedo che sui forum si scambiano dati sensibili, cavolo non lo sai chi sta leggendo, un minimo di prudenza e buon senso.

Già… fosse facile.