Titolo strano?
Vediamo di spiegare.
Sono un paio d’anni che avviso più o meno velatamente.
E quest’anno forse hanno iniziato a capirla. Dato che ne ho ricevuti ben pochi a cui non rispondere.

Chi mi legge gli auguri li ha ricevuti.
Chi mi sente nel corso dell’anno anche.
Chi si fa vivo solo nei periodi festivi, e non mi legge, no.

Silenzio totale.
Ho risparmiato i 10 centesimi degli sms.

Tranne per tre persone.
Una che so che non mi legge e quindi era mia decenza farmi viva, ma con questa persona ci sentiamo almeno una volta al mese, se non di più, quindi non rientra nel novero di quelle che sento solo per le feste.
E l’altra perché il messaggio ricevuto non era un prestampato: Tanti auguri a te ed alla tua famiglia.
Quelli mandati a tutti i contatti in rubrica senza manco guardare a chi mandi.

No, questa persona ha personalizzato il messaggio con qualcosa che riguardava me sola, un PS particolare.
E a questa persona ho risposto, e solo a lei.

Quando mi dicono: Ma sai è Natale si deve rispondere a tutti quelli che ti fanno gli auguri.
Io mi domando perché dovrei rispondere a degli auguri che non potrebbero essere più impersonali.
Sì e difficile ricordarsi di tutti.
E non lo pretendo certo.

Ma se devo rispondere a gente che si ricorda di avere il mio numero in rubrica solo a Natale, insulto quelli che si fanno vivi durante l’anno e di cui magari mi scordo io. ^_^
E non solo per rispondere a dei miei messaggi, ma che chiamano loro quando non mi sentono per un po’.

Sono ovviamente esentati quelli che leggendomi in giro per il web sanno, o credono di sapere, come sto.

Ah… avevo scritto tre persone e ho parlato solo di due?

La terza persona ha in famiglia dei compleanni sotto Natale e Santo Stefano, praticamente faccio gli auguri per i compleanni e ci aggiungo quelli delle feste.
Anche perché la terza persona ha la sfortuna di vedermi quasi ogni giorno, non ci servono gli sms per i contatti.

E per capodanno credo che il cellulare finirà spento come lo scorso anno, solo che stavolta non devo avvisare nessuno.

Lo sanno già.

Capito il titolo ora?
Non si può proprio dire che io non sia personcina fetente.
Quindi fetentemente scrivo sotto Natale esattamente come faccio nel resto dell’anno, anzi quando mi si avvicinano troppo con il miele rischiano grosso.
Ripassate dopo le feste.
È più sicuro.

Buona settimana.

Annunci