E spero sia l’ultima.

Questa mattina noto una chiamata persa, probabilmente ero a farmi la doccia e non ho sentito il telefono.
Prendo nota del numero, vado a controllare la chiamata curiosa di ieri e noto che è lo stesso.

Verso mezzogiorno di nuovo squilla il telefono, stesso numero.

Rispondo decisa a mettere fine a questa storia.

“Pronto!” Il tono è sull’incazzoso andante con brio, e pure Cabrini!

“Chi è?”

“Ma di nuovo, la vuole smettere di fare questo numero?”

“Ma io sto cercando ****”

“Senta sta facendo il numero sbagliato, lo cambi. Buongiorno”

E ho riagganciato.

Ma non c’era arrivata che aveva sbagliato?
Evidentemente no, ora mi auguro che il messaggio sia arrivato forte e chiaro.

Forte, secondo me, è arrivato di sicuro.

Enza, taci, oggi non c’eri.

Annunci