Ebbene sì, stavolta non la scampo.

Mi hanno colta sul fatto.

Non ho potuto negare l’evidenza e non ci sono santi che tengano.

Penso che le cose non potranno più tornare come prima.
Ci sarà per sempre quel sottile velo di imbarazzo.

“Tu Rabb-it… proprio tu?”

Manco fossimo alle idi di marzo, Cesare vede Bruto ed esclama: Tu quoque…(scusate non so il latino. Jane suggerimenti? Questa è perfidia!)

Cosa è capitato?
ah beh, ve lo spiego la prossima volta che ho due minuti per scrivere.
Ora sono di corsa.

E così lascio la vostra immaginazione libera di sbizzarirsi.

Ah per chi ha ricevuto mie notizie via sms nei giorni scorsi, state tranquilli, sto raccogliendo le idee, e voi sapete quanto io sia rapida nei raccoglimenti.

Qui dovreste farvi una bella risata!

^_^

A presto.

Annunci