Home

Ore sedici e trenta…circa

Lascia un commento

Sedersi a bere un té.
Sentire uno strano tremolio.
Alcuni istanti di panico.
Poi tutto calmo.

Indagare:
“Ma dici che è il palazzo?”

Rassicurati sul fatto che è stata una scossa di terremoto ci si tranquillizza.

La parola rassicurati suona strano lo so.

Il fatto è che, una volta che il pavimento si era fermato, l’idea di stare in un palazzo che trema mi pareva peggio di una scossa che si spera non si ripeta, e sembra non abbia fatto danni.

Tutto bene.

Con un pensiero a chi non è stato così fortunato.

Aggiornamento alle 23.09
Altra lieve tremarella alle 23.00… haem… inizio a non esser più così tranquilla!
Lo so, assestamento.
Se abitassi in una zona maggiormente sismica probabilmente avrei già fatto un infarto, visto come mi spavento facilmente.

Annunci

Consigli per i regali di Natale…

Lascia un commento

In casa mia per Natale i regali era usanza farli solo ai bimbi.

Ed è tuttora così.

Per gli adulti c’erano, e solo a volte, i compleanni o gli onomastici.

Però devo confessare che questa di usanza mi pare assai carina.

Mi sa tanto che l’anno prossimo la copio.