…al mattino dormicchio così bene mentre scendo in ascensore.
A volte quando la porta si apre incrocio la strada con una delle figlie di una delle mie vicine, anche lei di turno al mattino, che porta la prole a casa della madre.

Piccoli pendolari mattinieri.
Un sorriso, ed ognuno va per la sua strada, io verso il passaggio al lavoro.
I piccoli ad aspettare di andare all’asilo.

E mi domando come fanno quelli che non hanno genitori a tiro, che siano disponibili per sveglie antelucane.

Però che bello quando al mattino si inizia con un sorriso, perché ogni singola volta che ho incontrato madre e pargoli e ci siamo salutate abbiamo sempre sorriso l’una all’altra e i piccoli con noi.

Senza parole, tranne qualche volta un veloce come va, quando capita di non incrociarsi per diverse settimane.
Solo dei sorrisi di buon augurio.

Che di mattina alle 5 e 35 non sono poi così scontati.

Buona settimana