Quelli che mi dicono Tranquilla quando io son sull’agitato andante, perché so che c’è qualcosa che non va.

Il loro tranquillaaaa detto con tono mellifluo che vorrebbe essere rassicurante, per me ha l’effetto di una scarica di adrenalina nel mio povero e scassato sistema nervoso.

Tranquilla di che? mi verrebbe voglia di gridare.

Ma servirebbe solo a confermare la già bassa opinione che hanno della sottoscritta, o magari fargliela pure abbassare di diversi centimetri.

Quelli che mi lodano, specie se non ho fatto nulla di lodevole.
Sento puzza di fregatura, e finora ci ho sempre preso.

Quelli che devono sempre dirmi che loro non avrebbero mai fatto quella cosa li che ho fatto io.
Infatti l’ho fatto io mica te, pussillanime.

Quelli che piuttosto di un NO stanno in silenzio, per dire poi che a loro non andava bene, e dirmelo prima?

Quelli che devono sempre dire quanto la loro vita sia sfigata.
Ci sta un detto:
Se ognuno di noi la mattina uscisse di casa con la propria croce(inteso come fardello) per darla ad altri, a sera rientreremmo con la nostra.

Tutti abbiamo qualche grana e non è affatto detto che solo chi ne parla ad ogni alito di vento ne abbia.

Quelli che quando tu fai presenti le TUE grane ti rovesciano addosso la frase di prima, anche se loro si son lamentati di tutto fino a un secondo prima.

Quelli che leggendo questo post hanno scosso la testa pensando: è andata, è andata del tutto.

Che c’è di male?
L’altrove è un così bel posto.

Annunci